Il Crawford intervista Marcello Gagliani Caputo

marcello gagliani caputo giuria premio crawfordOggi è ospite delle interviste del Premio lo scrittore Marcello Gagliani Caputo, giurato del Crawford

Come mai hai accettato la candidatura a giurato del Premio Crawford?
Per dare una mano a una lodevole iniziativa che spero possa permettere ai tanti aspiranti scrittori horror italiani di emergere dal marasma dell’editoria italiana.

Il racconto ha reso celebre dei veri e propri maestri del genere come Lovecraft, Poe e lo stesso Crawford. È difficile scrivere un buon racconto?
Non so se sia difficile o meno, penso che il percorso sia simile a quello del romanzo, alla base deve comunque esserci una buona idea, tanta ricerca e una buona dose di volontà e sacrificio. Ma credo soprattutto che il racconto sia la palestra migliore per un aspirante scrittore: leggere e scrivere racconti è il modo migliore per imparare a scrivere, ci sono alcuni grandi autori che hanno costruito la propria carriera sui racconti, scrivendo soltanto una manciata di romanzi.

Quello che non tolleri all’interno di un testo?

La sterile e noiosa ricerca della frase a effetto: spesso mi è capitato di leggere racconti e romanzi in cui la storia e i personaggi diventavano secondari rispetto a uno stucchevole e indisponente esercizio di stile da parte dell’autore, evidentemente interessato più a compiacere se stesso piuttosto che a regalare qualche ora di buona lettura a un appassionato.

Pensi che da un Premio del genere possa uscire qualche bella sorpresa?

Sicuramente, visto soprattutto che si parlerà di narrativa horror, in Italia ancora poco conosciuta ma che, a mio avviso, nasconde molti talenti da scoprire. Spero di imbattermi presto in uno di loro!

Il tuo consiglio spassionato ai concorrenti del Premio Crawford.

Provateci, buttatevi nella mischia e mettete alla prova le vostre capacità. Non ha senso scrivere qualcosa senza che questa venga poi valutata da qualcuno con un po’ di esperienza alle spalle. Ma soprattutto, se avete deciso di scrivere horror, preparatevi a una vita non facile, quindi indossate guantoni e maschera protettiva, salite sul ring… e attenti ai colpi bassi!
.
Responsabile della sezione “Libri” dello storico portale Horror.it dedicato alla cultura horror (www.horror.it) e redattore del blog dedicato alla narrativa thriller “Corpi Freddi”, Marcello Gagliani Caputo è giornalista pubblicista dal 2002 e ha alle spalle numerose pubblicazioni di saggistica cinematografica, dal primo volume dedicato alla coppia comica Bud Spencer-Terence Hill (…Altrimenti ci arrabbiamo! Il cinema di Bud Spencer e Terence Hill, Unmondoaparte Edizioni) fino a Bad Boys. La figura del cattivo nell’immaginario cinematografico (Morpheo Edizioni), passando per la prima monografia italiana dedicata al regista David Fincher (The Fincher Network – Fenomenologia di David Fincher, Bietti Edizioni). Ha anche partecipato a numerosi volumi collettanei: Christopher Lee – Il principe delle tenebre (Profondo Rosso Edizioni), Il cinema di Michael Winner (Il Foglio Edizioni) e The Walking Dead – L’evoluzione degli zombie in tv, nel fumetto e nel videogioco (Universitalia). È inoltre autore del romanzo Il sentiero di rose (Ciesse Edizioni). www.horror.it, http://corpifreddi.blogspot.it/  http://marcellogaglianicaputo.blogspot.it/
Advertisements

About Antonio Ferrara


Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: