Monthly Archives: November 2013

Il Crawford intervista Simone Carletti, il vincitore della I Edizione del Premio

IMG_0919Il vincitore della I Edizione del Premio Francis Marion Crawford per la letteratura dell’orrore si confessa. Conosciamolo meglio.

1 Chi è Simone Carletti per Simone Carletti?

Simone Carletti è un 35enne romano, giornalista professionista, che oltre alla sua splendida moglie, la sua bimba e l’altra/o in arrivo, adora scrivere, leggere e viaggiare.

2 Come ti è venuta in mente la follia di scrivere?

Un po’ per passione (follia?), un po’ per il percorso lavorativo intrapreso nella mia vita, ho sempre amato “giocare” con le parole e creare mondi a partire dalla mia fantasia o dalla realtà che mi circondava.

3 Come mai il debole per la letteratura “oscura”?

Ogni volta che mi metto a scrivere la mente partorisce storie horror, gialle, fantastiche o di fantascienza. Le eccezioni si possono contare sulle dita di una mano. In fondo la letteratura e il cinema di genere sono sempre state grandi passioni per me e hanno finito per influenzare la mia scrittura.

4 Edizione cartacea o eBook?

Ho sempre amato la sensazione che si prova ad aprire un libro e sfogliare le sue pagine. Ho una ricca collezione di cui sono gelosissimo. Tuttavia non nego la comodità degli ebook, soprattutto in viaggio. Per questo adesso mi divido fra tradizione e modernità.

5 Ti ha chiamato al telefono direttamente Antonio Ferrara. Quando ti ha comunicato che avevi vinto il Crawford cosa hai pensato?

All’inizio ho pensato a uno scherzo. Poi, quando ho capito che era tutto vero, ho provato una gioia immensa. Si tratta del primo premio letterario che vinco e ne sono molto orgoglioso.

6 Stephen King sostiene che: Uno scrittore competente si possa trasformare in un bravo scrittore.

King per me è una delle massime autorità in materia, basta leggere “On Writing” per capirlo. Anch’io ritengo che la scrittura, oltre a essere una passione, sia il frutto di impegno, costanza e dedizione. Quindi la preparazione e la competenza sono fondamentali per ottenere risultati.

7 Vivere di scrittura? Che ne pensi?

Un sogno! Come ho già detto, grazie alla mia professione, in un certo senso posso dire che oggi vivo di scrittura. Mi ritengo fortunato, anche se c’è una grande differenza tra la scrittura giornalistica e quella narrativa.

8 Perchè hai partecipato al Crawford? Sapevi che avevi tra le mani un buon racconto?

Ho deciso di partecipare al premio perché in linea con le mie corde e soprattutto per tentare di essere giudicato da una grande giuria, competente e seria. Be’, ci sono riuscito, e grazie a un racconto cui tenevo parecchio.

9 Il tuo racconto sarà pubblicato nel romanzo “L’URLO BIANCO” e sarà parte integrante del romanzo di Antonio Ferrara. Inoltre avrà a corredo le parole di Stefano Pastor, cosa ne pensi?

Wow, un premio nel premio.

10 Come scrivi? Quando scrivi? Dove scrivi?

Scrivo quando posso, solitamente la sera, quando tutti dormono e ho un po’ di tempo tutto per me. L’acquisto di un tablet mi ha consentito di scrivere dovunque e con più facilità.

11 Stai scrivendo un romanzo oppure intendi percorrere ancora la strada del racconto breve?

Ho un romanzo thriller-avventuroso nel cassetto, in fase di revisione, e sto lavorando a un altro, prettamente horror. Ma non abbandono mai la dimensione del racconto. Mi permette di dare vita a tante storie che mi frullano per la mente.

12 Lo sapevi che l’anno prossimo non potrai partecipare alla seconda edizione del Premio perchè sarai in giuria? Probabilmente non lo sapevi, che ne pensi? Ti piace l’idea? (Per tutti i partecipanti: Mica possiamo rischiare che vinca di nuovo )

Questa notizia mi lascia a bocca aperta. Sarà un’esperienza per me nuova, di sicuro divertente. Mi impegnerò al massimo, sarò un giudice spietato!

13 Cosa vuol fare da grande Simone Carletti?

Per carattere non smetto mai di sognare: mi piacerebbe vedere sullo scaffale di una libreria tanti romanzi con il mio nome sopra!

Grazie per essere stato nostro ospite e ancora complimenti per la meritata vittoria.


Premio Crawford I Edizione: Il Vincitore

winner-is-620È il momento che tutti aspettavamo, la rivelazione finale, la nomina di colui che è riuscito a fare breccia nel cuore dei Giurati del Crawford.

Vince la Prima Edizione del Premio Francis Marion Crawford per la letteratura di genere Horror, Simone Carletti con l’opera “Non è nulla“. Il racconto sarà pubblicato nel romanzo di Antonio Ferrara “L’Urlo bianco” di prossima pubblicazione per Il Foglio Letterario e tutto il Montepremi riservato al primo classificato.

Complimenti a Simone e a tutti coloro che hanno creduto in questo contest.

La Biblioteca di Derry

Antonio Ferrara


Crawford: Premio Speciale Horror.it / Hbooks

logo_horror-itCi sono stati appena comunicati i fortunati selezionati del Premio Speciale Hbooks da pubblicare per il marchio editoriale Hbooks.

Gli oscuri emissari del portale Horror.it  si sono espressi e hanno selezionato ben tre racconti partecipanti al Crawford.

Amore paterno (Flavio Graser)

Lo spettacolo delle 18 (L. Filippo Santaniello)

La dama di Venezia (Alessia Coppola)

Complimenti ai selezionati e un grandissimo grazie a tutto lo staff di Horror.it e Hbooks per il supporto a questa iniziativa.

La Biblioteca di Derry

Antonio Ferrara


Crawford: Premio Speciale Altrisogni

310125_271237959554725_4501459_nLa rivista Altrisogni ci ha appena comunicato il vincitore del Premio Speciale Altrisogni con la seguente motivazione: “Perché è un’opera che reinterpreta efficacemente i meccanismi e le atmosfere dei grandi classici del terrore, grazie a un’accurata costruzione e a una scrittura senza sbavature, in cui ogni parola è tarata alla perfezione. Un racconto teso, ritmato, che pur facendo riferimento a schemi consolidati riesce a lasciare il lettore stupito e soddisfatto. Una piccola perla di narrativa horror.”

Si tratta del racconto “Il quadro” di Yuri Abietti

Abietti riceverà un pacchetto composto dai primi 6 numeri elettronici di Altrisogni, a cui si aggiungerà l’antologia ebook Nel buio. Inoltre l’opera sarà pubblicata sulla rivista e sarà intervistato per il blog ufficiale Altrisogni

Abbiamo lanciato un altro autore? Questo non lo sappiamo, quello che possiamo dire è che siamo entusiasti di poter dare qualche soddisfazione e speriamo che questo possa spronare non solo Abietti, ma tutti voi a fare meglio e a leggere e scrivere con costanza. Inoltre non finiremo mai di ringraziare la realtà Altrisogni per il pieno supporto a questa iniziativa.

La Bibblioteca di Derry

Antonio Ferrara


Crawford: Premio Speciale Mezzotints

MEZZOTINTSLa realtà editoriale Mezzotints Ebook ci ha comunicato il nome della fortunata vincitrice del “Premio Speciale Mezzotints”.

Questa è la motivazione: “per l’originalità dell’impostazione narrativa multicolore, che riesce a fondere il paradossale con l’oscurità della memoria, mettendo a nudo la carne e la polpa dell’ancestrale. Un terrore basico e intimo che rotola sul parallelo della follia.”

Si tratta di Agata Alleruzzo con il suo “Il frutto del tuo seno” che riceverà un abbonamento Hyper a 10 ebook

Siamo davvero entusiasti e ringraziamo infinitamente Mezzotints Ebook per il pieno supporto a quest’iniziativa.

Ricordiamo a tutti che è in uscita per l’editore un capolavoro da non perdere. Questa è la presentazione del nuovo titolo della collana Prisma di Mezzotints Ebook diretta da Alan D. Altieri. Ecco un video teaser per scoprire l’autore, con piccoli estratti del testo. Un novembre in grande stile…  Guardate il Trailer


Premio Francis Marion Crawford I Edizione: I Finalisti

5-sagome-persone-people-silhouttesBuongiorno cari amici del Crawford, ecco la notizia che aspettavate. Di seguito i 10 finalisti della prima edizione del Premio Francis Marion Crawford. La selezione è stata dura per non dire durissima e alcuni racconti non sono rientrati in finale per mezzo voto, ma come per tutti i concorsi, a parte la bravura dei partecipanti anche il fattore “fortuna” fa la sua parte. Quello che possiamo assicurare è che i 10 racconti in finale sono il risultato della somma esatta della votazione dei giurati. Vorremmo premiare davvero tutti voi, ma non possiamo. Quello che però possiamo anticipare è che oltre a questi finalisti, di giorno in giorno saranno annunciati i vincitori e i selezionati dei Premi Speciali del Crawford, ma per ora in bocca al lupo ai dieci sopravvissuti alle grinfie dei giurati del Premio. I finalisti si aggiudicano il libro La cuccetta superiore di F. M. Crawford  e l’antologia “NEL BUIO” messa in palio dalla Redazione Altrisogni e l’editore dbooks.it

Rigorosamente in ordine alfabetico:

Bambini (Diego Tonini)

 

Chiama il mio nome (Serena Bertogliatti)

 

Come stelle cadenti (Alberto Rudellat)

 

Guerra segreta (Daniele A. Galliano)

 

Il quadro (Yuri Abietti)

 

L’occhio dell’abisso (Lia Tomasich)

 

Non è nulla (Simone Carletti)

 

Registrazione n.122 (Davide Schito)

 

Scuro bruciato miscela arabica (Fabio Lastrucci)

 

Squali (Valeria Barbera)