Tag Archives: racconti

I Vincitori del Premio Crawford 2014

vincitori-giugnoFinalmente ci siamo riusciti. A questo punto sarete andati già in fondo alla pagina per vedere se siete tra i selezionati che faranno parte dell’antologia dedicata al Premio. Premetto che è stata dura tirare fuori 17 racconti. Alcuni racconti erano a distanza di mezzo punto per non parlare di quelli a parimerito. Ci sono volute ulteriori votazioni e considerazioni per formare una rosa d’eccellenza che di sicuro scontenterà qualcuno, ma che potra rendere orgogliosi i “sopravvissuti”. Tutti bravi davvero. Il livello medio degli elebarati pervenuti è stato nettamente superiore dell’edizione del 2013 e questo non può farci che ben sperare per l’edizione del 2015. Qualcuno ci ha chiesto se anche qust’anno ci sarà un vincitore assoluto. Ci sarà. L’annuncio del vincitore avverà tra circa una settimana. Inoltre sarà annunciato anche il vincitore del Premio Speciale Altrisogni. Detto questo, complimenti a tutti quanti. Un ringraziamento speciale ai giurati che hanno svolto un lavoro professionale e certosino. Grazie.

I selezionati saranno contattati nei prossimi giorni per la preparazione dell’antologia.

Restate sintonizzati.

Antonio Ferrara

I selezionati in rigoroso ordine casuale:

Il vecchio e il ragno – Nicola Lombardi

Tutti i nodi vengono al pettine – Massimiliano Giri

Il mostro di carta – Cristiano Fighera

Il sangue delle case vecchie – Antonio Milicia

La terra dei padri – Marco Marino

Fagiolo – Davide Camparasi

Hell express – Matteo Pisaneschi

Sabbia messicana – Maria Emanuela Scovazzo

Helter Skelter – Mariachiara Moscoloni

I ripulitori – Michele Scoppetta

La mano anarchica – Daniela Forni

La scelta – Anna Rita Foschini

Presagi – Arianna Zeta

Streghe – Valeria Barbera

Vieni a me – L. Filippo Santaniello

A ogni costo – Davide Schito

L’autogrill – Denis Topalovic

 


Premio F. M. Crawford 2014 Coming soon…

premio crawford 2014 coming soon


Crawford: Premio Speciale Horror.it / Hbooks

logo_horror-itCi sono stati appena comunicati i fortunati selezionati del Premio Speciale Hbooks da pubblicare per il marchio editoriale Hbooks.

Gli oscuri emissari del portale Horror.it  si sono espressi e hanno selezionato ben tre racconti partecipanti al Crawford.

Amore paterno (Flavio Graser)

Lo spettacolo delle 18 (L. Filippo Santaniello)

La dama di Venezia (Alessia Coppola)

Complimenti ai selezionati e un grandissimo grazie a tutto lo staff di Horror.it e Hbooks per il supporto a questa iniziativa.

La Biblioteca di Derry

Antonio Ferrara


97 Opere pervenute al Premio Crawford

long-sharp-nails-unghie-lunghe-crawford

95 Opere nelle grinfie della Giuria del Crawford

Buongiorno cari amici del Crawford, si è appena concluso il termine per l’invio delle opere in concorso. Sono entusiasta del risultato ottenuto con ben 95 racconti in gara. Ora toccherà alla prestigiosa Giuria valutare e selezionare i dieci finalisti e il vincitore del Crawford entro il 31 ottobre (Halloween). Mi preme informare che alcuni scrittori profesionisti ed editori facenti parte della Giuria hanno manifestato il loro interesse verso alcuni autori, quindi paradossalmente potreste non vincere il Crawford, ma assicurarvi un contratto editoriale, non male, eh? Questo è lo spirito che volevo dare quando mi è venuta l’idea di questo Premio, dare un’opportunità. Certo siamo solo alla prima edizione e abbiamo molto da imparare tutti insieme. Che non sia solo un Premio, ma che diventi una comunità di appassionati dove potersi confrontare e crescere insieme.

Il Premio Crawford, il Premio di tutti.

Antonio Ferrara

I Racconti in gara:

1) Storia di un soggiorno in hotel

2) Scuro, bruciato, miscela arabica

3) Chiusa

4) Il mattatoio

5) Alba tragica

6) Amore di mamma

7) Il Quadro

8) Almas

9) Noosfera

10) Frater Umbram Fugat Veritas

11) Come nascono i mostri?

12) La Dama di Venezia

13) Il volto dei padri

14) La Badante

15) Lo Spettro di Williamsburg

16) Il Seme

17) Il Gioco del cinque

18) Crescente

19) Il Segreto del Cauriol

20) La Lingua di Satana

21) I Giovani d’oggi

22) The Medic ville

23) Il Mio occhio sinistro

24) Il Falegname

25) La Luna si tinge di rosso

26) La casa dell’orrore

27) La Vendetta di Zahara

28) Gli Apocalittici Randal

29) Femminicidio

30) La Paura si ciba di me

31) Villa delle ginestre

32) I muri hanno voce

33) Terra contaminata

34) Le visioni di Arthur Green

35) Gari

36) Come stelle cadenti

37) Dolcetto o scherzetto?

38) Lo specchio gotico

39) La scogliera di Portofino

40) Dopo il morso

41) All’imbrunire

42) La vaccinazione antinfluenzale

43) Giallo a Parigi

44) L’hotel a una sola stella

45) Il dentista

46) Lo spirito vendicativo

47) William house

48) The travel

49) Il buio nell’anima

50) Trattamento catarsi

51) La gentilezza degli estranei

52 Registrazione n122

53) Il ponte

54) In Trance

55) Altezza

56) Il frutto del tuo seno

57) Christmas Killer

58) La prima cosa che accadde

59)L’istante dimenticato

60)La via verso la giustizia

61) L’artiglio del passato

62) Guerra segreta

63) Death Machine

64) Il miglior epilogo

65)Sott’acqua

66) Tutta colpa degli occhi acquosi

67) Beakdown

68) Attenti al lupo!

69) Rinascita

70) Racconto horror

71) Dissolvenze

72) Un impellente bisogno

73) La possessione del professor Paolo Silone

74) La zattera della Medusa

75) Orrore senza fine

76) La casa dei bambini

77) Bambini

78) Amore paterno

79) Dolce micino

80) Meating in London

81) Preludio alla 288

82) Concerto per violino e orchi

83) Nessuno saprà mai

84) Racconto di una notte

85) Squali

86) Il cliente da lei chiamato non è al momento raggiungibile

87) Non è nulla

88) Lo spettacolo delle 18:00

89) Una mattina di settembre

90) Da chi meno te l’aspetti

91) L’occhio dell’abisso

92) L’affare

93) Sognando di trovare Dio nella propria ombra

94) Chiama il mio nome

95) Il parassita affettivo

96) Racconto horror

97) Buon compleanno


15 notti alla scadenza del Premio Crawford

le-ali-della-liberta-miaaCari amici vi ricordiamo che mancano 15 notti alla scadenza del Premio Crawford, esperienza che si sta rivelando entusiasmante e competitiva. Io sono Antonio Ferrara e oltre ad aver istituito il Premio ed essere l’autore del romanzo in cui verrà pubblicata l’opera vincitrice, ho il compito di leggere tutti i racconti che poi smisto ai giurati (io non valuterò), ma sarà appunto la prestigiosa giuria e gli sponsor a decretare il vincitore del Crawford, oltre a selezionare i racconti per le antologie. Quello che mi preme è ringraziare tutti coloro che stanno credendo in quest’iniziativa. Giurati, sponsor, editori, scrittori, testate giornalistiche, amici vecchi e nuovi e persone che avrebbero potuto ignorare questo Premio e che invece si sono messe d’impegno affinchè questo non diventasse la solita selezione di racconti, ma che fosse qualcosa di più. (Uno fra tutti cito la rivista Altrisogni per le parole sincere che ha dedicato al premio) Una comunità, un Premio non per pochi, ma di tutti. Siamo solo alla prima edizione di questa che io definisco “un’avventura”, ma la qualità dei racconti pervenuti è molto alta. Certo c’è qualcuno che ci ha mandato qualche “Harmony” così tanto per gradire, ma la maggior parte dei racconti rispecchia lo spirito che ci eravamo prefissati: Quello della paura, intesa nel senso più largo del termine. Mancano quindici notti alla scadenza del bando di concorso e vorrei augurare un grande in bocca al lupo (sperando che non crepi) a tutti coloro che hanno inviato le loro opere e a coloro che lo stanno facendo in questo momento. Per gli indecisi posso solo dire che questa è un’occasione unica. Per coloro che pensano di non poter scrivere un “capolavoro” in così poco tempo, sappiate che si narra che un certo William Shakespeare scrisse Romeo e Giulietta in una notte. Per coloro che non masticano la letteratura della “bara traballante” dico ancora che uno scribacchino del Maine votato all’horror scrisse Rita Hayworth e la redenzione di Shawshank, ovvero il racconto su cui si basa l’omonimo film “Le ali della libertà”.

Siamo noi che ci poniamo dei limiti, ma quando riusciamo a valicarli, quando ci riusciamo, ci sentiamo rinati e pronti a tutto. Anche a credere.

Antonio Ferrara


È tempo di horror, amici. It’s Horror Time.

horror time2Buonasera amici del Premio Crawford, continuano ad arrivare racconti e siamo entusiasti per questo Premio, ma non potevamo fare a meno di segnalare un evento in programma per domani Martedì 10 settembre. It’s Horror Time è il caso di dirlo e credo che nessun appassionato di Horror possa mancare all’appuntamento. Perciò mettete da parte € 5,90 e fatevi un regalo. Uno di quelli importanti.

Ecco il comunicato stampa.

L’horror torna in edicola con un imperdibile magazine di 84 pagine a colori dedicato interamente a tutto quello che fa paura!

Una rivista horror mancava dalle edicole da diversi anni, ma finalmente è giunto il momento di Horror Time un magazine di 84 pagine a colori che gronda sangue a ogni riga di testo. Il mensile sarà in tutte le edicole a partire dal 10 settembre, con un numero inaugurale che sarà solo un antipasto di quanto la redazione ha intenzione di mostrare, numero dopo numero. Il progetto alla base di Horror Time sottintende un’idea di magazine a tutto tondo per gli amanti del genere, una rivista di riferimento per il mondo dell’orrore, da leggere dalla prima all’ultima pagina, dove si possa fare il punto della situazione, dove si abbia la possibilità di riflettere sugli argomenti senza alcun timore reverenziale per niente e per nessuno.

Horror Time non ha tra i suoi obiettivi quello di fare “concorrenza” alla rete, perché i linguaggi e il modo di fornire le informazioni sono troppo diversi. Horror Time avrà una visione organica del genere e tutti i professionisti chiamati a occuparsi delle diverse rubriche hanno sposato con entusiasmo questo indirizzo. La redazione si occuperà di tutto quello che fa paura con rubriche che affrontano i diversi aspetti di questo multiforme e oscuro ambito della cultura contemporanea, con la serietà e la professionalità necessarie, curando ogni aspetto della rivista a partire dal progetto grafico ricco e complesso come una rivista del settore merita di avere.

Dettaglio dei contenuti del n.1 in edicola dal 10 settembre

Al CINEMA, vengono dedicate più di 30 pagine distribuite tra news, rubriche di curiosità, anteprime (Insidious 2, Machete 2), recensioni (You’re next, L’evocazione), film italiani (Wrath of the crows), ai film mai distribuiti al cinema (It’s Alive), ai DVD e ai Blu- Ray. Viene fatto il punto della situazione nello “specialone” di Danilo Arona sul cinema dei remake e dei mockumentary, e viene poi proposta un’intervista inedita in due puntate di Paolo Zelati all’icona del cinema italiano (e internazionale) Catriona MacColl. Completerà l’offerta uno speciale sulle saghe al cinema (Scream), uno sul film cult del mese (La notte dei morti viventi), la rubrica sui Body Count (Evil dead). Non potevano mancare le SERIE TV con due speciali: il primo dedicato alla serie di culto The Walking Dead e alla quarta stagione ormai in arrivo; il secondo alla nuova serie Hannibal presto in onda anche in Italia.

Ampio spazio anche alla LETTERATURA con ben 10 pagine del magazine riservate ai libri: news e segnalazioni, un’anteprima del libro più atteso della stagione proposta da Giovanni Arduino (il traduttore), di Doctor Sleep il seguito di Shining scritto da Stephen King. Una recensione di L’ira dei giusti di Manel Loureiro e una rubrica sui libri scomparsi dai cataloghi italiani (Demoni amanti – Shirley Jackson). Gianmaria Contro invece ci propone nella rubrica Cult Book uno speciale su Carrie, dal libro al film. Completano la visione sul mondo dell’horror una serie di rubriche su videogame, musica (band e colonne sonore), sugli artisti “macabri”, l’Almanacco sulle ricorrenze storiche del mese, il Dizionario dell’Horror e per finire la rubrica dedicata ai gadget e ai maniaci collezionisti. In ogni numero poi, sarà presente una piccola chicca: una foto ad alta risoluzione di una locandina rara.

Completano il magazine due aree non meno importanti. La prima è quella che potremmo definire Real Horror (parafrasando il nome di un canale della piattaforma SKY), formata dalla rubrica dedicata ai SERIAL KILLER curata da Giuliano Fiocco, dalla rubrica Phobia, a cura di Giovanni Arduino, che raccoglie e spiega le più incredibili fobie che hanno ispirato scrittori e registi, e dalla rubrica X-Files

curata da Paolo Zelati, che va alla caccia di miti e leggende delle nostre città.

Chiude il magazine EVENTO ZERO un romanzo “zombesco” a puntate scritto da Andrea G. Colombo che prevede anche un progetto di scrittura collettiva in collaborazione con il contenitore editoriale Hbooks (http://hbooks.horror.it). L’idea è quella di proporre sì un romanzo a puntate, ma anche di creare con la complicità dei lettori un universo popolato da molte storie oltre quella che saranno narrate sulle pagine di Horror Time.

E’ tempo di horror, amici. It’s Horror Time.

Email: redazione@horrortime.it
Sito Web (In allestimento): http://www.horrortime.it Pagina Facebook: http://www.facebook.com/itshorrortime

Horror Time

Rivista mensile di cultura e cinema horror.
Eligio Editore Srl
Testata registrata al tribunale di Roma n. 205/2013 del 02/08/2013 Prezzo: € 5,90

Direttore Responsabile: Paolo Zelati Direttore Editoriale: Andrea G. Colombo
Art director: Ivo Torello Caporedattore: Andrea Avvenengo Redattori: Marcello Gagliani Caputo, Andrea Lanza.
Collaboratori: Giovanni Arduino, Danilo Arona, Gianmaria Contro, Daniele Cucchiarelli, Giuliano Fiocco, Roberto Gerilli, Alexia Lombardi, Giovanni Lorecchio, Stefano Paiuzza, Nico Parente, Selene Pascarella, Stefano Passeri.


Francesca Panzacchi intervistata dal Crawford

francesca panzacchi giuria premio crawfordOggi al Crawford si confessa la scrittrice Francesca Panzacchi, giurata del Premio.

Come mai hai accettato la candidatura a giurato del Premio Crawford?

.

Ho sempre amato i racconti horror e poi mi piace molto l’idea di poter scovare nuovi talenti.
.
Il racconto ha reso celebri dei veri e propri maestri del genere come Lovecraft, Poe e lo stesso Crawford. È difficile scrivere un buon racconto?

.

Non è mai facile, ma è anche e soprattutto una bella sfida. 

.
Quello che non tolleri all’interno di un testo?
.

Un contenuto banale, che non sia in grado di sorprendere il lettore.

.

Pensi che da un Premio del genere possa uscire qualche bella sorpresa?

.

Certamente, i concorsi letterari in fondo servono a questo.

.
Il tuo consiglio spassionato ai concorrenti del Premio Crawford.
.

Il mio consiglio è di scrivere sempre e soltanto quando si è  realmente ispirati.

.

Si è laureata in Scienze Politiche all’Università di Bologna con una tesi su Goffman. Scrittrice e fotografa, ha ottenuto importanti riconoscimenti in ambito letterario. Ha collaborato con Il Resto del Carlino e ha pubblicato due audiolibri di fiabe per TreeBook Audioeditore. Con Ciesse Edizioni ha pubblicato La casa di Sveva (2010) che nel 2012 si è classificato III° al Premio Letterario Nazionale “Il Delfino” e II° al Premio Letterario Nazionale “Città di Fucecchio”; Il Normanno (2011) al quale nel 2013 è stato conferito il Premio Speciale della Giuria per il romanzo storico al Premio Letterario Nazionale “Viareggio Carnevale”; la silloge poetica Sospiri (2011); Delitti al castello (2012); Le ricette del desiderio (2012), il libro fotografico D’ombra e di luce (2012) e Andrea contro Sveva (2013). Con Lite Editions ha pubblicato “Il ritorno” (2012). Con Eros Edizioni ha pubblicato “Il desiderio di Giulia” (2013). Nel 2010 ha partecipato alla trasmissione radiofonica di Radio Uno RAI “L’uomo della notte” condotta da Maurizio Costanzo. Il suo racconto “Adesso mi chiama” è stato pubblicato nell’e-book “Italians – una giornata nel mondo” curato da Beppe Severgnini (Rizzoli, 2008). Dal 2011 è direttore delle Collane Light e Blue della Ciesse Edizioni.

.
Sito ufficiale di Francesca Panzacchi